sanscrito.it

maggio 30, 2015

Gli Yogasutra di Patanjali: come affrontarli?

Filed under: filosofia,letteratura sanscrita — Tag:, , , , — Giulio Geymonat @ 11:42 pm

Mi sto cimentando, da circa tre anni, con lo studio e la traduzione degli Yogasutra di Patanjali, stimolato dalla richiesta, prima di un’allieva poi di un’altra, di studiare, via Skype, tale testo nell’originale sanscrito.

Il “genere sutra”, di cui gli Yogasutra di Patanjali sono un famosissimo esempio, è molto importante nella letteratura sanscrita dei primi secoli dopo Cristo, e rappresenta l’ambizione di descrivere in maniera il più possibile concisa, senza perdere in accuratezza, uno specifico soggetto, usando singoli enunciati più o meno autonomi fra loro, costituiti il più delle volte da una frase, ma non così di rado anche da due. (more…)

maggio 12, 2011

Seminario sul Samkhya: orario e programma definitivo

Filed under: Didattica — Tag:, , — Giulio Geymonat @ 8:31 am

Voglio confermare che il seminario di introduzione alla filosofia dell’India, dedicato al Samkhya e ai suoi “rapporti” con le altre correnti di pensiero antico indiane, si terrà a partire da giovedì prossimo 19 Maggio a Milano, con orario 19,30-21,30, in via E. Ferrario 5.

Le serate in programma sono però solo 4; i miei studenti mi hanno infatti convinto a non fare la serata del 2 Giugno essendo festivo: giustamente mi è stato fatto notare che, se già solitamente i miei seminari non sono propriamente affollati, la serata del 2 giugno ci sarebbe stato il rischio di trovarsi letteralmente …. fra pochi intimi! (more…)

maggio 8, 2011

La risposta al duhkha: religione o filosofia?

Filed under: filosofia — Tag:, , , , , — Giulio Geymonat @ 12:24 am

Molti individuano nella centralità della riflessione sul duhkha (duHkha) o Dolore Esistenziale, la differenza radicale fra filosofia indiana e filosofia occidentale: se la filosofia occidentale, dalle sue origine greche “ad oggi”, è tesa fondamentalmente a cercare la verità (molto spesso come via d’accesso al bene, ma anche come via che porta ad una serenità interiore; altre volte come via che incita alla lotta per la giustizia), l’obiettivo della riflessione filosofica indiana sarebbe invece esclusivamente, o comunque fondamentalmente, quello di sconfiggere il Dolore, come spesso si traduce il termine duhkha. (more…)

aprile 11, 2011

Il Samkhya: una filosofia o la filosofia dell’India?

Filed under: Didattica — Tag:, — Giulio Geymonat @ 3:21 pm

Seminario (a Milano, dal 19 Maggio al 16 Giugno 2011) di introduzione al patrimonio filosofico indiano antico, dedicato al Samkhya.

Cinque incontri da due ore l’uno ogni Giovedì dalle 19,30 alle 21,30 in via Ercole Ferrario a Milano (ang. via Dezza), a partire da Giovedì 19 Maggio (ultimo incontro: Giovedì 16 Giugno), dedicati al filone Samkhya del panorama filosofico indiano classico.

(more…)

novembre 25, 2010

2 serate di “filosofia” su dualismo e materialismo

Filed under: Didattica — Tag:, — Giulio Geymonat @ 9:13 am

I martedì 30 Novembre e 14  Dicembre 2010, in via Ferrario 5, dalle 19,15 alle 21,15, parlerò (spero a qualcuno) di filosofia.

Scopo e metodo delle due serate sarà cercare di intavolare una discussione filosofica che “abbracci” contributi e prospettive sia della tradizione filosofica “nostra” (Europea e Occidentale in genere) che di quella indiana antica e classica. (more…)

maggio 11, 2010

Sull’atman, considerazioni preliminari

Filed under: filosofia — Tag:, , , , , — Giulio Geymonat @ 9:50 am

La parola atman (la prima “a” è lunga) è, come altre parole importantissime (per esempio purusha o brahman), non del tutto chiara da un punto di vista etimologico: esiste una radice “at”, che vuol dire “muoversi”, ma non è molto utilizzata, per cui tradizionalmente si è optato per collegarlo alla radice “an” che vuol dire respirare (la stessa di prana).

Un significato originario della parola è quello di “se stesso” nel senso fisico e corporeo del termine, a cui si accosta da subito quello di principio vitale, quindi in relazione coi prana, i soffi vitali: dietro queste due accezioni troviamo appunto la radice di movimento (at) e di respirare, essere vivo (an). (more…)

maggio 7, 2010

Sapere religioso, sapere scientifico

Filed under: India classica — Tag:, , , , — Giulio Geymonat @ 4:22 pm

Il problema dell’opposizione fra sapere religioso e sapere scientifico che caratterizza così profondamente il pensiero occidentale sembra non sussistere nel panorama indiano classico, o comunque avere una dimensione e un ruolo molto marginali.

I motivi sono sicuramente svariati ma alcuni li possiamo collegare agli stessi Veda, testi sacri per eccellenza, sia per come sono stati “utilizzati” in quanto fonte di ortodossia, sia per il loro specifico contenuto. (more…)

marzo 16, 2010

L’importanza della Bhagavadgita: qual’è?

Filed under: filosofia,India classica — Tag:, , , , , , — Giulio Geymonat @ 12:27 am

La Bhagavadgita è forse il testo indiano antico (insieme, ironicamente, al Kamasutra) di cui si sente più parlare: spesso è descritto come un testo sublime e illuminante, come il Vangelo dell’India, la base di tutta la filosofia indiana, ecc. ecc.

In realtà, quando si legge la Bhagavadgita in italiano, si è colpiti soprattutto da una notevole ripetitività e da concetti che, di per loro, appaiono piuttosto inquietanti, almeno ai nostri occhi.

In particolare la Bhagavadgita insiste molto da un lato sull’azione distaccata ed equanime caratterizzata dalla rinuncia ai frutti dell’azione stessa, dall’altro sull’azione incentrata sul Signore supremo, in cui e di cui tutta la realtà è intessuta. (more…)

Powered by WordPress