sanscrito.it

giugno 28, 2011

Lo splendore di Parvati: Kumarasambhava, I, 31-48

In due precedenti post, ho tradotto i primi 30 versi del Kumarasambhava o “Nascita del Principe”, poema in otto canti che narra la storia della concezione del figlio di Shiva e Parvati, sommo dio e sua consorte,  scritto dal grande poeta, campione di raffinatezza e sensibilità, e grande visionario, Kalidasa (ca IV d.c.), certamente il nome più noto della poesia sanscrita, in India e in Occidente.

Dopo aver descritto i “genitori” di Parvati, cioè i monti-divinità Himalaya e Mena, la nascita di un suo fratello, la nascita della stessa Parvati e la sua infanzia (vv. 1-30), il poeta, nei versi che traduco in questo post, descrive (in un “movimento” mozzafiato, che dai piedi della dea ci porta fino ai suoi capelli) lo splendore del corpo di Parvati diventata donna: sarà questo corpo che Shiva amerà, e grazie al genio di Kalidasa, possiamo ancora contemplarne la bellezza conturbante. (more…)

giugno 24, 2011

Gli eroi del Mahabharata: quali origini?

Filed under: India classica — Tag:, — Giulio Geymonat @ 9:15 pm

Per farsi un’idea di cosa sia il Mahabharata, più che pensare all’epica (per esempio all’Iliade, all’Odissea o all’Eneide) credo sia più utile pensare ad una specie di enciclopedia dei comportamenti (individuali e sociali) umani, redatta nell’arco di svariati secoli e con continue aggiunte, secondo dei criteri di narrativa intrecciata e stratificata (tipica dell’India di tutti i tempi), capace di rappresentare, coi suoi innumerevoli risvolti, la varietà e la complessità del divenire. (more…)

Powered by WordPress